Martedì 28 Aprile

Vota!
Martedì 28 Aprile Voto medio: 3.5/5
Voti totali: 322
Lascia il tuo voto:
Aggiornamento del 27/04/15 10.53 - Prossimo: 27/04/15 20.25
GUARDA LE PREVISIONI VIDEO  
cartinacartina
cartinaapprofondimento
cartinaapprofondimento
Valle d'Aosta Lombardia Piemonte Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Basilicata Puglia Calabria Sicilia Sardegna Valle d'Aosta Lombardia Piemonte Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia-Romagna Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Basilicata Puglia Calabria Sicilia Sardegna

APPROFONDIMENTO

Una circolazione instabile occidentale continua a interessare tutta l'Italia con rovesci e temporali diffusi al Centro-Sud ed irregolari sulle aree centro-orientali del Nord. Meglio al Nord-Ovest con tempo asciutto e ampiamente soleggiato, bel tempo e sole sulle isole maggiori. 

NORD

Più nubi e piogge sparse, specie nella prima parte del giorno, sulle aree centro-orientali in genere, soprattutto tra Romagna, Veneto e Friuli venezia Giulia. Fiocchi a 1100 m su Alpi. Migliora anche su queste aree in giornata, salvo ancora piogge fino a sera sull'Emilia Romagna. Tempo migliore sul resto dei settori con maggiore soleggiamento. Sole prevalente anche su Piemonte e Ponente ligure. 

CENTRO

Molte nubi e piogge diffuse un po' ovunque sui settori peninsulari, anche localmente forti tra Lazio, Umbria e Marche con temporali. Bel tempo e sole sulla Sardegna. Migliora su Toscana, Ovest e Sud Lazio la sera, ancora piogge tra Umbria, Marche, Abruzzo orientale e localmente Molise.  Ulteriore calo termico.

SUD

Molte nubi e piogge tra Campania, Lucania, Centro-Nord Puglia e su parte della Calabria tirrenica, specie sul Cosentino. Temporali anche forti su Ovest Campania. Tempo più asciutto e con maggiori schiarite su Sud Puglia e settori ionici. Calo termico generale e venti forti di Maestrale o Ponente sui bacini tirrenici, Sicilia, Libeccio sui settori appenninici, ionici e sul basso Adriatico.