30 giorni

Vota!
30 giorni Voto medio: 3.6/5
Voti totali: 217
Lascia il tuo voto:

Tendenza generale del tempo fino a 30 giorni

Configurazione barica 18 - 31 dicembre 2014,  a cura di A. Sanò e A. Iannella

Premessa generale

EVOLUZIONE BARICA SULLO SCACCHIERE EURO-ATLANTICO

La circolazione barica per il corso della seconda parte di dicembre computa, tra la fine della seconda decade e i primi giorni della terza, una media presenza di una circolazione anticiclonica sulle aree centro- meridionali europee e correnti più instabili relativamente fredde nordatlantiche sui settori centro-settentrionali. Talvolta infiltrazioni di aria più fredda nordatlantica potranno dirigersi anche verso il Centronord Mediterraneo e le regioni balcaniche-danubiane anche qui con fasi di tempo instabile e relativamente più freddo. Poi, verso l'ultima settimana del mese, l'evoluzione contempla un rinforzo dell'alta pressione oceanica sull'Europa  centro-occidentale e verso il Regno Unito con tempo più stabile. Sul fianco orientale dell'alta pressione, invece, agiscono correnti più fredde provenienti dai settori baltici o dalla Russia e dirette verso l'Est Europa e con influenza verso il Mediterraneo centro-orientale. Ma vediamo più in dettaglio l'evoluzione.

 

EVOLUZIONE  18 - 24 dicembre  2014
7










Circolazione prevalente 18 - 24 dicembre 2014 e tempo sull'Europa


La circolazione così impostata, alla quota mediamente di 500 hpa, computa l'azione di correnti più instabili nordatlantiche verso l' Europa centro-settentrionale con nubi e piogge diffuse e clima relativamente freddo. Sull'Europa centro-meridionale prevale una moderata alta pressione che, tuttavia, di tanto in tanto, lascerà spazio a infiltrazioni di correnti relativamente fredde verso il Centro-Nord Mediterraneo e le regioni balcaniche-danubiane anche qui  con temporanea instabilità.

EVOLUZIONE DEL TEMPO IN ITALIA

Il tempo sull'Italia sarà caratterizzato da condizioni di tempo in prevalenza buono per via di una media presenza dell'alta pressione. Non sono escluse, tuttavia, rapide infiltrazioni di correnti più fredde da Nordovest, soprattutto verso le regioni di Nordest e quelle adriatiche, con piogge  o qualche nevicata a quote medie o medio-basse in Appennino. Temperature più o meno delle medie stagionali, più miti il giorno, più fredde di notte.

EVOLUZIONE 25 - 31 dicembre 2014

7











Circolazione prevalente 25 - 31 dicembre 2014 e tempo in Europa


La circolazione così impostata, alla quota mediamente di 500 hpa, computa una rimonta vistosa dell'alta pressione oceanica vero il Centro Ovest Europa e fino al Regno Unito con tempo più stabile. Di contro, su Est Europa, prende  corpo l'azione di correnti più fredde russe con tempo instabile e via via più freddo su queste aree, anche con qualche nevicata a quote basse.  Verso fine periodo possibili infiltrazioni di aria fredda artica continentale potranno sconfinare  verso il Mediterraneo centrale portando anche qui un tempo più freddo e dalle caratteristiche invernali.

 

EVOLUZIONE DEL TEMPO IN ITALIA

In presenza del contesto barico descritto sull'Italia si vedrà una prevalenza di bel tempo e sole sulle aree settentrionali e centrali tirreniche, sotto la protezione dell'anticiclone. Tempo inizialmente abbastanza stabile anche sul resto delle regioni ma poi con tendenza, specie verso fine mese,  a possibili influenze fredde continentali verso le regioni adriatiche e meridionali dove il tempo potrebbe diventare più instabile all'insegna di piogge e anche locali nevicate in collina.  Temperature nelle medie stagionali, probabile un calo più apprezzabile sulle aree meridionali e del medio e basso Adriatico verso fine mese.

Prossimo aggiornamento, lunedì 5 gennaio 2015

Contiamo di aggiornare queste previsioni a inizio di ogni mese con specifico riferimento alla seconda quindicina del mese, in modo da contemplare la possibile evoluzione per il mese intero. Poniamo anche una data indicativa di aggiornamento. Potrà capitare, tuttavia, che  ci siano delle novità nell'evoluzione con rettifica della previsione stessa ben prima della data prevista, o potrà capitare che le indagini per la previsione fino a fine mese siano ancora incompiute per la data indicata e, quindi, la data dall'aggiornamento potrà slittare di qualche giorno. In linea di massima l'aggiornamento avrà luogo, comunque, nella prima settimana del mese.