30 giorni

Vota!
30 giorni Voto medio: 3.9/5
Voti totali: 437
Lascia il tuo voto:

Tendenza generale del tempo fino a 30 giorni

Configurazione barica 11 - 30 settembre 2015,  a cura di A. Sanò e A. Iannella

Premessa generale

EVOLUZIONE BARICA SULLO SCACCHIERE EURO-ATLANTICO

La situazione barica per la seconda decade di settembre, vedrebbe una circolazione moderatamente depressionaria su diversi settori europei con due centri principali, uno in Atlantico, l'altro su Est Europa. Nel mezzo, moderate alte pressioni, una su Centro-Ovest Mediterraneo e l'altra sulla Scandinavia. Le due circolazioni depressionarie, tuttavia non particolarmente profonde, porterebbero locale instabilità rispettivamente sull'Ovest Europa e sulle regioni orientali. Possibili influenze, ma a carattere più debole e temporaneo, di entrambe le basse pressioni verso il Mediterraneo centrale. Per l'ultima decade del mese, la circolazione prenderebbe una piega via via più occidentale con maggiori disturbi instabili sul Nord e Centro-Ovest Europa e su Centro-Ovest Mediterraneo. Una blanda area depressionaria continuerebbe a portare instabilità irregolare sulle regioni intorno al Mar Nero. Moderate alte pressione sul Mediterraneo centrale, meridionale e temporaneamente su  Nordest Europa con tempo migliore. 


EVOLUZIONE  11 - 20 settembre 2015

0











Circolazione prevalente 11 - 20 settembre  2015 e tempo sull'Europa


La circolazione così impostata, alla quota mediamente di 500 hpa, computerebbe
 una media presenza di moderate basse pressione su gran parte del continente, specie aree occidentali e orientali, e lievi onde di alta pressione sulla Scandinavia e sul Mediterraneo centro-occidentale e meridionale, qui con fasi di tempo migliore. Sul Mediterraneo centrale, tuttavia, di tanto intanto si infiltrerebbero correnti instabili ora da Est e ora da Ovest con locali disturbi, ma a carattere più transitorio.   

 

EVOLUZIONE DEL TEMPO IN ITALIA

Sull'Italia si avrebbe un tempo molto variabile con, specie a inizio periodo,  infiltrazioni di correnti da Nordovest e disturbi instabili al Nordest, regioni adriatiche e al Sud; meglio su tirreniche e Nordovest. Nella seconda parte del periodo, potrebbero intervenire correnti più umide da Ovest con disturbi instabili al Nord e sulle regioni tirreniche, meglio sui settori orientali e meridionali. Temperature più o meno nelle medie del periodo o leggermente inferiori nelle fasi di maggiore instabilità. 

EVOLUZIONE 21 - 30 settembre 2015
0













Circolazione prevalente 21 - 30 settembre 2015 e tempo in Europa


La circolazione così impostata, alla quota mediamente di 500 hpa, 
vedrebbe una costante presenza del flusso instabile atlantico su Centronord e Ovest Europa, con nubi e piogge più frequenti, via via anche verso il Mediterraneo centro-occidentale. Continuerebbe la presenza di una blanda circolazione depressionaria sulle aree intorno al Mar Nero mentre, sul resto del Mediterraneo e spesso anche sui settori del Nordest Europa, sarebbero maggiormente presenti moderate alte pressioni con tempo migliore.  

EVOLUZIONE DEL TEMPO IN ITALIA

In presenza del contesto barico descritto sull'Italia si avrebbe un tempo più instabile sulle regioni del Nord e a fasi alterne su quelle del medio e alto Tirreno. Inizialmente meglio altrove. Verso fine periodo, infiltrazioni umide e instabili atlantiche potrebbero farsi via via più influenti sul Mediterraneo centrale con locali piogge anche verso le aree adriatiche e meridionali. Temperature nella norma al Nord e sul medio e alto Tirreno, un po' sopra norma altrove a metà periodo, ma tendenti a rientrare in norma verso fine periodo.  

Prossimo aggiornamento, entro giovedì 1 ottobre.

Contiamo di aggiornare queste previsioni a inizio di ogni mese con specifico riferimento alla seconda quindicina del mese, in modo da contemplare la possibile evoluzione per il mese intero. Poniamo anche una data indicativa di aggiornamento. Potrà capitare, tuttavia, che  ci siano delle novità nell'evoluzione con rettifica della previsione stessa ben prima della data prevista, o potrà capitare che le indagini per la previsione fino a fine mese siano ancora incompiute per la data indicata e, quindi, la data dall'aggiornamento potrà slittare di qualche giorno. In linea di massima l'aggiornamento avrà luogo, comunque, nella prima settimana del mese.