Clima/Ambiente

Vota!
Clima/Ambiente Voto medio: 4.7/5
Voti totali: 15
Lascia il tuo voto:

VENEZIA: l'immondizia è nei canali, ambiente a rischio

Articolo del 26/09/2017 ore 8:14
VENEZIA: l'immondizia è nei canali, ambiente a rischioVenezia la città più bella e romantica del mondo teatro di una situazione di degrado incredibile. Le cronache della scorsa estate in particolare l'ha resa famosa in negativo per la sporcizia e i numerosi episodi di malcostume dei milioni di turisti che si riversano ogni anno nella città lagunare. TANTA IMMONDIZIA - Ma com'è possibile che un luogo così magnifico, pieno di storia e cultura viva una così grande incuria? Abbandono e trasandatezza senza fine: dopo turisti che si tuffano sul Canal Grande, che fanno sesso sui pontili o peggio che orinano tra le calli, ora l'allarme è di tipo ambientale, sì perché i fondali dei canali sono pieni di immondizia abba ...
Continua a leggere...

LARSEN C: si stacca iceberg grande come il Lazio

Articolo del 24/09/2017 ore 11:32
La gigantesca piattaforma Larsen C staccatasi nei mesi scorsi in AntartideA68 è un nome che per tutti significa poco o niente: si tratta di un gigantesco blocco di ghiaccio, grande come il Lazio, che ha iniziato a muoversi negli ultimi giorni. Si è formato nel Luglio scorso, staccandosi dall'immensa piattaforma Larsen C, in Antartide, ma soltanto adesso è stato possibile osservare un suo movimento. L'acqua che contiene è pari a tre volte quella del lago di Garda: il satellite Sentinel-1 lo tiene d'occhio da diverso tempo, controllandone ogni minimo spostamento. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! <a href="https://www.fac ...
Continua a leggere...

INQUINAMENTO: foreste, monitorate da droni e satelliti

Articolo del 23/09/2017 ore 11:03
INQUINAMENTO: foreste, monitorate da droni
e satellitiNell'era in qui la parola "inquinamento" è quella più presente in assoluto quando si parla di clima, si è arrivati a studiare quali sono le combinazioni di verde più adatte nelle città.LA TECNOLOGIA AL NOSTRO SERVIZIO - Il Crea, nell'ambito del progetto Urbanfor3, ha presentato proprio nelle scorse ore a Roma una ricerca davvero interessante che mette al primo posto l'ambiente e di conseguenza la salute della popolazione. Si tratta di un sistema in grado di monitorare quanti inquinanti e gas ad effetto serra riescono ad assorbire le foreste. I ricercatori hanno utilizzato tecniche micro meteorologiche in grado di stimare in tempo reale la capacità dei boschi urb ...
Continua a leggere...

CLIMA: obiettivi di Parigi a rischio

Articolo del 21/09/2017 ore 16:10
 CLIMA: obiettivi di Parigi a rischioUno studio effettuato da un team di climatologi inglesi è più ottimista riguardo gli obiettivi posti nel 2015 quando con gli accordi di Parigi il mondo si è impegnato a prevedere un piano d'azione per limitare il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2 gradi. Mentre il presidente americano Trump ribadisce la presa di distanza da questo accordo, la University College London sostiene che la partita è invece ancora aperta. LO STUDIO - Le peggiori conseguenze del global warming possono ancora essere evitate. Dall'analisi emerge che il pianeta si sta certamente surriscaldando, ma in maniera più lenta rispetto a quanto previsto dai modelli elaborati dai computer sui centri di ricerca. I calc ...
Continua a leggere...

INQUINAMENTO: Pianura Padana maglia nera d'Europa

Articolo del 19/09/2017 ore 11:07
INQUINAMENTO: Pianura Padana maglia nera
d'EuropaNelle classifiche sulla peggiore aria respirata la Pianura Padana se la gioca con Polonia e Bulgaria. Non è la prima volta che questo dato balza alle cronache ma il problema rimane ed anzi, è sempre più preoccupante, perché come ormai sappiamo il tema dell'inquinamento atmosferico si lega a quello della salute e del benessere della popolazione. Dunque nel bacino del fiume Po, tra Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto si respira aria non propriamente buona.LO STUDIO - Sono state analizzate ventuno aree urbane della Pianura Padana più alcune città di Polonia e Bulgaria ed è emerso che in Europa sono quelle a destare più preoccupazione. Lo studio pubblicato da Eur ...
Continua a leggere...

RISCALDAMENTO GLOBALE: una minaccia per l'umanità

Articolo del 18/09/2017 ore 10:13
Ipotesi catastrofiche sull'aumento della temperatura
terrestreUna ricerca americana ha analizzato i principali modelli di previsione meteorologica e climatologica per capire e stilare delle categorie per le quali il riscaldamento globale (global warming) potrebbe essere pericoloso, o addirittura letale. GRAVI DANNI PER L'ECOSISTEMA - Ebbene, se nei prossimi anni la temperatura dovesse aumentare tra i 5 e gli 8°, l'uomo andrebbe incontro ad un serio problema esistenziale, seppur la percentuale perché ciò accada non sia molto alta.Se la temperature dovesse crescere tra i 3 e i 5°, le conseguenze per l'uomo potrebbero essere catastrofiche. Le ondate di calore mortale potrebbero diventare comuni, e ciò già entro il 2050. ...
Continua a leggere...

AMBIENTE: invasi dalla plastica, c'è anche nel sale

Articolo del 16/09/2017 ore 10:13
Plastica anche nel sale?Non c'era di che stupirsi. La plastica ormai la si trova dappertutto, in ogni angolo della Terra è presente. Quest'oggi, ahinoi, vi diciamo che ce la mangiamo pure, a nostra insaputa.L'inquinamento da plastica è una cosa seria. Le sue particelle vengono mangiate dall'uomo attraverso i pesci, la birra, l'acqua che beviamo.Moltissimi studi internazionali, dalla Cina, passando per l'Europa e infine gli Stati Uniti, hanno scoperto che anche il sale marino, quello per condire i nostri cibi, contiene particella di plastica. Nei vari studi sono stati analizzati decine e decine di campioni di sale marino, e tutti, sottolineiamo tutti, contenevano il malefico prodotto.Allora ci domandiamo, dove trovare cibo sano ...
Continua a leggere...

RISCALDAMENTO GLOBALE: a Nord inondazioni più frequenti

Articolo del 14/09/2017 ore 15:49
RISCALDAMENTO GLOBALE: più inondazioni a NordLe città più a Nord, sia in America che in Europa, sono maggiormente soggette a eventi meteorologici estremi, come ad esempio gli allagamenti. Uno studio internazionale delle Università di Helsinki e della California ha messo in luce quanto siano a rischio alcuni luoghi più di altri.LE CAUSE - Gli esperti hanno studiato a lungo l'impatto del clima e dell'urbanizzazione sul ciclo idrologico prendendo in considerazione quattro città in diverse stagioni dell'anno: Minneapolis-Saint Paul (Minnesota), Montreal (Canada), Basilea (Svizzera) ed Helsinki (Finlandia). E' emerso che il tipo e la quantità di precipitazioni sta cambiando e inoltre i ricercatori hanno notato che con l' ...
Continua a leggere...

INQUINAMENTO: la farfalla monarca a rischio estinzione

Articolo del 11/09/2017 ore 16:22
INQUINAMENTO: la farfalla monarca a rischio
estinzioneLa farfalla monarca sta per scomparire in Nord America. Uno studio dell'Università di Washington, pubblicato sulla rivista Biological Conservation, ha riacceso i riflettori su questa importante questione. E' forse la farfalla più conosciuta, nel 1989 fu addirittura nominata "insetto nazionale" negli Stati Uniti d'America. Il dato allarmante è che questo insetto, protagonista di una migrazione tra le più spettacolari del regno animale, si sta estinguendo a uan velocità drammatica e che deve far riflettere.LE CAUSE - La rarità sempre più diffusa della farfalla monarca è addirittura superiore a quella delle farfalle orientali. Fino agli anni '8 ...
Continua a leggere...

CAMBIAMENTO CLIMATICO: parassiti addio entro il 2070?

Articolo del 10/09/2017 ore 11:38
Una zecca Si sa, zecche, pulci, pidocchi e vermetti vari danno fastidio, infestano l'ambiente e sono anche pericolosi sia per gli animali che per l'uomo.Però sono utilissimi al nostro ecosistema. La loro distribuzione geografica, infatti, dato che gli animali ospitati sono vari sul nostro pianeta, indica un buon eco-sistema.Ma anihoi, i cambiamenti climatici, secondo uno studio americano, li stanno per decimare.Per studiare l'impatto dei cambiamenti climatici sui parassiti, gli scienziati hanno sfruttato l'immenso catalogo di specie conservato dal Museo di Storia Naturale dello Smithsonian e una maxi raccolta di dati sulla distribuzione geografica di pulci, zecche, pidocchi e altri milioni di organismi simili. L'analisi e ...
Continua a leggere...