Clima/Ambiente

Vota!
Clima/Ambiente Voto medio: 4.7/5
Voti totali: 14
Lascia il tuo voto:

SPIAGGE: invase dai rifiuti, ecco dove

Articolo del 26/05/2017 ore 10:50
Litorali d'Italia invasi dai rifiutiL'Italia è un paese meraviglioso, pieno di ricchezze naturali e paesaggistiche che, troppe volte, vengono abbandonate e non valorizzate. SPIAGGE D'ITALIA - Secondo un recente studio condotto da Legambiente, ogni 100 metri lineari di litorale, vi sono almeno 670 rifiuti, di varia natura. La plastica si conferma il materiale più trovato (84% degli oggetti rinvenuti), seguita da vetro/ceramica (4,4%), metallo (4%), carta e cartone (3%). Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! Pagina Facebook Ufficiale iL ...
Continua a leggere...

ITALIA: comprare l'usato fa risparmiare Anidride Carbonica (CO2)

Articolo del 25/05/2017 ore 11:35
Un mercatino dell'usatoE' stato il sito di compravendita dell'usato "subito.it" a divulgare i risultati di questa ricerca, e che sono veramente incoraggianti e stupefacenti.  In poche parole, se compri oggetti usati, risparmi anidride carbonica, o meglio si evita l'emissione di Co2 in atmosfera. Il motivo è semplice: comprare oggetti usati riduce la produzione di oggetti nuovi e quindi le emissioni di gas serra. In Italia la Lombardia si distingue come regione più virtuosa con il 16% del totale di CO2 risparmiata, seguita da Campania, Lazio, e più distanti Veneto e Piemonte.Per fare un ulteriore esempio per capire l'importanza di questa ricerca, basti pensare che questo risparmio di CO2 equivale al ...
Continua a leggere...

NATURA: sempre più a rischio 22 MAGGIO, giornata della biodiversità

Articolo del 22/05/2017 ore 14:42
22 Maggio, giornata della biodiversitàIl nostro Pianeta è popolato da circa 13 milioni di specie, tra flora e fauna, ma solo due milioni sono conosciute dall'uomo. TERRA, SEMPRE PIU' FRAGILE - Tutto questo patrimonio è pesantemente minacciato dalle attività umane nonostante sia ancora in larga parte inesplorato; proteggere l'ecosistema dovrebbe essere un obiettivo primario dell'uomo, secondo un recente comunicato delle Nazioni Unite in occasione della Giornata mondiale della biodiversità che si celebra ogni anno il 22 maggio. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! <a href="https://ww ...
Continua a leggere...

CAMBIAMENTO CLIMATICO: Antartide sempre più verde!

Articolo del 22/05/2017 ore 10:40
Antartide sempre più verde a causa del cambiamento climaticoL'Antartide sta risentendo sempre più dei cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura globale ha inflitto duri colpi all'ecosistema del continente, secondo quanto affermato da un gruppo di ricercatori inglesi. ANTARTIDE SEMPRE PIU' VERDE - Analizzando muschi e microbi presenti in Antartide, negli ultimi 50 anni si è verificato un forte aumento dell'attività biologica nella regione per lo più a causa dell'aumento della temperatura globale. L'aumento del muschio è un segnale inequivocabile del ritiro dei ghiacci, dovuto appunto all'aumento della temperatura del nostro Pianeta. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in ...
Continua a leggere...

INQUINAMENTO: il pianeta è MALATO, record di rifiuti di plastica

Articolo del 20/05/2017 ore 10:19
Oceano Pacifico, l'isola di plasticaE' un dato sconcertante quello scoperto da una ricercatrice. ISOLA DI PLASTICA - Ben 37,7 milioni di rifiuti di plastica, per un peso stimato in circa 17 tonnellate. Sono questi i dati della più grande concentrazione di rifiuti di plastica ritrovata in un isola. Ci troviamo nel Pacifico meridionale, nell'isola di Henderson. La ricercatrice Jennifer Lavers, ha fatto questa sconcertante scoperta, ben 671 rifiuti per metro quadrato, in un isola che è grande appena 37.3 km. AMBIENTE A RISCHIO - La causa del fenomeno è la vicinanza dell'isola al centro di una corrente oceanica chiamata vortice subtropicale del Nord Pacifico, che rende Hendersen punto focale per rifiuti provenienti dal Sud Americ ...
Continua a leggere...

RISCALDAMENTO GLOBALE: entro fine secolo meno cereali in Europa

Articolo del 18/05/2017 ore 11:44
Il riscaldamento globale minaccia le colture di cerealiSecondo alcuni studi condotti dall'università della California, entro fine secolo nell'Europa occidentale i raccolti di cereali potrebbero diminuire anche di un terzo, a causa dei cambiamenti climatici. ANALISI, RISULTATI NEGATIVI - Secondo accurati calcoli, analizzando ogni tipo di scenario possibile, il clima sempre più caldo entro il 2100 potrà contribuire a ridurre i raccolti di grano del 21%. Si tratta di un dato particolarmente grave, ma a venire in soccorso a questa situazione potenzialmente catastrofica potrebbe essere la tecnologia: sviluppando colture più tolleranti al caldo si potrebbe mitigare l'effetto negativo del cambiamento climatico. Cliccando sul seguent ...
Continua a leggere...

AMBIENTE: grilli e cavallette nei nostri piatti, rispettosi del Pianeta

Articolo del 15/05/2017 ore 14:23
Grilli fritti, molto popolari in ThailandiaSecondo recenti ricerche, portare sulla nostra tavola cavallette e grilli potrebbe avere un impatto sull'ambiente notevolmente inferiore rispetto ad allevamenti di animali. INSETTI AMICI DELL'AMBIENTE - Nell'ambito della ricerca, è stata messa a confronto la produzione di grilli in Thailandia con quella di polli, valutando 15 diversi impatti ambientali, tra cui il potenziale di riscaldamento globale e l'esaurimento delle risorse. Dopo attente analisi, si è scoperto che la produzione di grilli ha un impatto sull'ambiente notevolmente inferiore rispetto agli allevamenti di polli. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte ...
Continua a leggere...

CLIMA: uragani sempre più forti, una minaccia per gli uccelli migratori

Articolo del 14/05/2017 ore 9:59
Uccelli migratori e sotto un uraganoI cambiamenti climatici potrebbero influire negativamente anche sulla fauna, e specialmente sugli uccelli migratori. Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito a numerosi eventi estremi, come uragani, tifoni, e vere e proprie tempeste. Da più parti si ritiene che il riscaldamento globale possa portare a un'estremizzazione di questi fenomeni, che diventano altresì sempre più frequenti. Secondo uno studio guidato dalla Duke University, gli uragani possono rappresentare un grave pericoloper gli uccelli migratori.L'ecosistema che ci circonda appare sempre più in balia delle bizzarrie del clima. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiorna ...
Continua a leggere...

AMBIENTE: l'Italia ha un Capitale Naturale di inestimabile valore

Articolo del 12/05/2017 ore 11:20
Italia, ricca di flora e fauna, ma da conservare e salvare6.700 specie di flora, 58.000 animali, e tutti in Italia! Ecco perchè il nostro Paese è uno di quelli con più alto grado di bio-diversità. Una ricerca del ministero dell'ambiente ha raccolto le informazioni rilevabili sullo stato di conservazione di acqua, suolo, aria, biodiversità ed ecosistemi, avviando un modello di valutazione del Capitale Naturale.Il Capitale Naturale è inquadrato in cinque eco-regioni terrestri e eco-regioni marine. Tra le regioni terrestri abbiamo il settore alpino, padano, appenninico, Mediterraneo tirrenico e adriatico, tra quelle marine abbiamo il mare Adriatico, lo Ionio e il Mediterraneo occidentale (Tirreno e mar di Sardegna).Diciannove ecosistemi sono ...
Continua a leggere...

CLIMA: entro dieci anni la febbre della Terra supererà la soglia di 1,5 ...

Articolo del 11/05/2017 ore 13:36
Clima sempre più malatoTra dieci anni la temperatura media del nostro pianeta potrebbe sforare la soglia di 1,5°: in questo caso verrebbe vanificato l'obiettivo climatico previsto dall'accordo di Parigi che mira a mantenere la temperatura media globale al di sotto di questa soglia. STUDIO AUSTRALIANO - Secondo le stime proposte da un'equipe di studiosi dell'università di Melbourne a pesare sullo scenario globale è il cambiamento di un fenomeno climatico chiamato IPO (Oscillazione pacifica interdecadale). Qualora questo indice passasse in fase positiva, schiaccerebbe l'acceleratore sul riscaldamento globale. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed ...
Continua a leggere...