Clima/Ambiente

Vota!
Clima/Ambiente Voto medio: 4.7/5
Voti totali: 14
Lascia il tuo voto:

INCENDI: battuto il record nel 2017

Articolo del 18/08/2017 ore 11:03
Un 2017 triste per quanto riguarda gli incendiNe abbiamo sentito parlare spesso. In Luglio e Agosto il fuoco si è mangiato ettari ed ettari di bosco di molte regioni italiane.Secondo l'Effis (sistema di informazione degli incendi nelle foreste europee), dall'inizio dell'anno gli incendi di grandi dimensioni, superiori ai 30 ettari, sono stati 508, pari a poco meno della metà dei 1.068 grandi incendi registrati in tutta l'Unione europea.I periodi più critici sono stati, la settimana dal 9 al 15 Luglio con quasi 34.000 ettari andati in fumo, dal 6 al 12 Agosto invece sono stati quasi 13mila gli ettari bruciati. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le ...
Continua a leggere...

URAGANI: in Usa saranno più frequenti e intensi [VIDEO]

Articolo del 18/08/2017 ore 10:25
Uragani sempre più frequenti e intensi secondo l'agenzia meteo
statunitenseLa Noaa, ossia l'agenzia meteo statunitense, lancia l'allarme uragani. Infatti essa stima che nel 2017 essi possano diventare più frequenti e molto più forti rispetto agli anni precedenti.Basti pensare che solo nelle prime nove settimane della stagione degli uragani, che inizia il 1° Giugno si sono già verificate 6 tempeste tropicali, il doppio della normalità.I ricercatori della Noaa ora affermano che vi è il 60% di probabilità di avere una stagione "sopra la media", rispetto al 40% annunciato a Maggio. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tem ...
Continua a leggere...

GOLETTA VERDE: i nostri mari sono malati cronici

Articolo del 16/08/2017 ore 11:18
L'imbarcazione della Goletta VerdeE' stato presentato pochi giorni fa il resoconto dell'analisi delle acque dei nostri mari che Goletta Verde, l'imbarcazione dell'associazione ambientalista, compie ogni anno. Il risultato è che non siamo messi bene e soprattutto nulla è migliorato.L'imbarcazione ha coperto 7.412 km di costa, prelevando campioni soprattutto nei pressi di foci, scarichi, fiumare. Il risultato è che le acque sono infestate da batteri. Goletta Verde ha inviato l'esposto alle varie capitanerie di porto.L'imbarcazione pone l'accento anche all'inquinamento del mare, infestato soprattutto dalla plastica che rimane in acqua per centinaia di anni.Le coste più inquinate risultano quelle di Lazio, Campania, Si ...
Continua a leggere...

ESTATE: sempre più calda, anche fino a 55°

Articolo del 14/08/2017 ore 11:01
Estati supercalde per i prossimi anniE' stato uno studio guidato da italiani che ha sentenziato che a causa del surriscaldamento globale le estati italiane saranno sempre più calde con temperature che potrebbero raggiungere anche 55°.Cosa diversa dalle prospettive che prevedeva la Nasa per i prossimi 50 anni col il film "The day After Tomorrow".Secondo i ricercatori ondate di caldo con temperature superiori ai 40° e con un'umidità alle stelle potrebbero verificarsi ogni due anni, con seri rischi per la salute dell'uomo. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! <a href="https://www.facebook ...
Continua a leggere...

CLIMA: in futuro ondate di caldo sempre più durature

Articolo del 10/08/2017 ore 12:22
Clima, ondate roventi sempre più frequenti in futuroL'estate 2017 verrà ricordata a lungo: da Caronte a Lucifero, l'Italia è stata bersagliata da intense ondate roventi, con la colonnina di mercurio che per molti giorni ha superato i 40 gradi in diverse località, da Nord a Sud. Le scarse piogge, inoltre, hanno aggravato la siccità, con lo spettro del razionamento idrico che è arrivato anche a Roma. ONDATE DI CALDO SEMPRE PIU' FREQUENTI SULL'EUROPA - I ricercatori, da anni, mettono in guardia i governi mondiali sullo stato di salute del nostro clima: in un futuro non troppo lontano, le ondate di calore estremo sull'Europa saranno sempre più frequenti. In uno studio pubblicato lo scorso Maggio nella rivista Natu ...
Continua a leggere...

GOLFO DEL MESSICO: sempre meno ossigeno nell'acqua

Articolo del 8/08/2017 ore 10:03
Golfo del Messico, nuovi problemi per l'ambienteUna concentrazione ottimale di ossigeno all'interno dell'acqua è vitale per la sopravvivenza di tutto l'ecosistema marino; nel Golfo del Messico, ultimamente, si è creata una vasta "zona morta", dove la presenza di ossigeno è molto scarsa, per non dire "nulla". ALLARME - Le recenti rilevazioni della Noaa, l'agenzia meteo americana, hanno stabilito che l'area è vasta quanto lo stato nordamericano del New Jersey: 23 mila chilometri quadrati di zona morta, l'estensione maggiore dal 1985. Secondo gli esperti, una delle cause principali è da ricercare nell'inquinamento portato in mare dal fiume Mississippi: le sostanze nutrienti derivanti da ...
Continua a leggere...

CLIMA: mare di Barents senza ghiaccio tra pochi anni

Articolo del 6/08/2017 ore 8:50
Mare di Barents senza ghiaccio?Uno studio norvegese non dà scampo. Tra il 2061 e il 2088 il mare di Barents, un enorme distesa d'acqua situata a Nord di Norvegia e Russia, potrebbe rimanere per la prima volta senza ghiaccio.Come sempre la colpa è da imputare ai cambiamenti climatici in atto. E' l'università di Bergen per la ricerca sul clima a suggerire questa eventualità.I ricercatori sono arrivati a questa stima combinando i dati rilevati dal 1850 con i modelli matematici di previsione climatica e sottolineano come la perdita di ghiaccio marino artico invernale sia particolarmente pronunciata proprio nel mare di Barents.Tra l'Artide e l'Antartide la perdita del ghiaccio ormai supera come estensione la grand ...
Continua a leggere...

CALDO: Coldiretti, è allarme per gli animali in stalla

Articolo del 5/08/2017 ore 9:43
Animali, è allarme caldoIl caldo record di questi giorni è davvero intenso, con la colonnina di mercurio che supera i 40° in molte località. COLDIRETTI, ALLARME ANIMALI - I valori temici sempre più elevati colpiscono duramente anche gli animali: i picchi estremi recentemente raggiunti rendono la vita nelle stalle davvero difficile, andando ad incidere sulla produzione di latte e uova. Anche gli animali domestici soffrono duramente queste ondate roventi: cani e gatti possono soffrire l'eccesso di calore soprattutto perché sudano poco. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! <a href="ht ...
Continua a leggere...

INQUINAMENTO: si morirà di più a causa dei cambiamenti climatici

Articolo del 3/08/2017 ore 11:25
L'inquinamento sarà il responsabile dell'aumento dei decessi nell'uomoSarà l'inquinamento ad essere uno dei responsabili dell'aumento dei decessi nei prossimi anni. E l'aumento dello stesso sarà causato dai cambiamenti climatici.Le poche piogge e il caldo manterranno nell'aria maggiori sostanze nocive che respirate dall'uomo faranno peggiorare, anno dopo anno, le sue condizioni di salute.Questa è una ricerca condotta negli Stati Uniti d'America, nell'Università della Carolina del Nord. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! Pagina Facebook Ufficial ...
Continua a leggere...

AUSTRALIA: è guerra alle formiche di fuoco

Articolo del 1/08/2017 ore 10:10
Formiche di fuocoL'Australia ha deciso di dichiarare guerra a una temuta specie di formiche, la formica "di fuoco". Si tratta di un insetto particolarmente aggressivo, presente in tutto il pianeta, che in Australia potrebbe causare non pochi danni all'ecosistema autoctono. LOTTA SENZA QUARTIERE - Il governo centrale ha stanziato una grossa cifra, quasi mezzo miliardo di dollari, per attuare una campagna che possa debellare in maniera efficace questo insetto, ormai molto diffuso anche nel continente australiano: una proliferazione incontrollata di queste formiche potrebbe causare danni all'uomo e agli animali e essere maggiori di quelli già provocati da altre specie "aliene", dai conigli alle volpi, dai ...
Continua a leggere...