Meteorologia e Scienza

Vota!
Meteorologia e Scienza Voto medio: 2.6/5
Voti totali: 5
Lascia il tuo voto:

SCOPERTO IL PIANETA "GEMELLO" DELLA TERRA

Articolo del 18/04/2014
SCOPERTO IL PIANETA E’ recente la scoperta, da parte della Nasa e grazie al Telescopio spaziale kepler, di un pianeta extra-solare( ossia al di là del sistema solare ) che sia per dimensioni che per la distanza dalla stella su cui ruota attorno, potrebbe essere abitabile; sulla superficie del pianeta, chiamato “Kepler 186f”, le temperature permetterebbero lo scorrere dell’acqua allo stato liquido, elemento fondamentale per avere la vita come noi la conosciamo.  Il pianeta si trova ad una distanza di circa 500 anni luce dalla Terra e si trova nella costellazione del Cigno. Di pianeti possibilmente abitabili ne sono stati trovati altri negli anni precedenti, ma questo, per le sue dimensioni ( gl ...
Continua a leggere...

AURORA BOREALE, spettacolo mozzafiato

Articolo del 17/04/2014
AURORA BOREALE, spettacolo mozzafiatoLa maggior parte delle persone ha sentito probabilmente parlare almeno una volta dell'aurora boreale. Ma forse non tutti sanno cosa essa in effetti  rappresenti. Vediamo di capirlo un po' meglio. Si tratta di un suggestivo fenomeno che avviene nelle aree dei circoli polari artico e antartico e a seconda dell'emisfero in cui ci si trova esso prende il nome di boreale australe, tuttavia il funzionamento è identico. La luce deriva dalle particelle cariche emesse dal Sole che arrivano alla Terra e che subiscono l'influenza del campo magnetico terrestre. Gli elettroni incontrano atomi di ossigeno e idrogeno e scontrandosi con ess ...
Continua a leggere...

ARCOBALENO, spettro di luce nel cielo

Articolo del 16/04/2014
ARCOBALENO, spettro di luce nel cielo L'arcobaleno è un fenomeno meteorologico e ottico con la formazione di uno spettro di luce nel cielo quando i raggi del sole attraversano le gocce d'acqua rimaste in sospensione dopo il temporale. E' un arco multicolore ( rosso, arancione, giallo, verde, indaco, violetto ) e si forma per la dispersione e rifrazione della luce solare contro le pareti delle gocce stesse.Nella foto sopra potete osservare l'incantevole spettro di luce. ...
Continua a leggere...

ASTRONOMIA: congiunzione Luna-Saturno

Articolo del 16/04/2014
ASTRONOMIA: congiunzione Luna-SaturnoUn'altra interessante congiunzione sta per verificarsi nel nostro cielo. Questa notte, dalle 23.30 in poi avverrà la congiunzione tra la Luna e il pianeta Saturno. I due astri si troveranno molto vicini tra loro, però la luminosità della Luna, in fase calante appena iniziata,potrà rendere meno affascinante questo incontro ravvicinato.Le congiunzioni tra pianeti non sono rare, ne avvengono più di una al mese, ma vederle ci aiuta a contemplare la bellezza del nostro cielo, molto spesso dimenticato dalla nostra vita frenetica. ...
Continua a leggere...

ASTRONOMIA: congiunzione Luna-Marte

Articolo del 14/04/2014
ASTRONOMIA: congiunzione Luna-MarteUna notte magica e interessantissima quella che potremmo vivere tra poche ore. Oltre al poter osservare Marte nel momento in cui si trova più vicino alla Terra, verso le 22 e a poche ore dalla Luna piena, il pianeta Rosso lo troveremo in congiunzione ( praticamente molto vicino ) al nostro satellite, nella costellazione della Vergine. Le congiunzione tra la Luna e i nostri pianeti non sono rare, anzi, ce ne sono parecchie in un anno, quella con Marte c'è già stata a Febbraio di quest'anno, ma stasera il pianeta sarà più luminoso. Per gli amanti delle stelle, dello spazio e tutto ciò che riguarda l'universo è un appuntamento da non perdere. Basta poco per ammirare la bellezza del ...
Continua a leggere...

SCIE CHIMICHE: l'altra campana

Articolo del 12/04/2014
SCIE CHIMICHE: l'altra campanaPer dovere di cronaca oltre alla tesi complottistica delle scie chimiche ci sono parecchie persone e tra queste i maggiori scienziati del clima, meteorologi, piloti di linea italiani ed esteri e controllori di volo che non condividono per nulla questa fantomatica tesi. Il web è pieno di articoli, blog e quant'altro che gridano alla bufala della teoria, questo è il link al quale potrete attingere qualche informazione in più ( http://attivissimo.blogspot.it/2007/02/scie-chimiche.html ) oppure potete leggere anche l'articolo messo online dalla Stampa ( http://www.lastampa.it/2013/09/16/scienza/ambiente/inchiesta/le-scie-chimiche-la-leggenda-di-una-bufala-gO2V1NvGC3pVLliU3b4NBM/pagina.html ) o il nostro articolo inse ...
Continua a leggere...

SCIE CHIMICHE: ora è ufficiale!

Articolo del 11/04/2014
SCIE CHIMICHE: ora è ufficiale!Leggere il nostro articolo TUTTA la VERITA' sulle SCIE CHIMICHE http://www.ilmeteo.it/portale/scie-chimiche-laltra-campana  Uno dei tempi più discussi degli ultimi anni forse ha la sua risposta, anzi, probabilmente l'ha già avuta, ancora nel 2011 quando il consigliere scientifico di Obama ha confermato l'utilizzo di sostanze chimiche come il sale di Bario, l'ossido di alluminio, il Torio, il Quarzo, il Potassio e il Magnesio per l'irrorazione dei cieli a favore della geoingegneria e la manipolazione del clima. Cosa che lascia sconcertati anche perchè gli scienziati fanno passare questa irrorazione come semplici scie di condensa, ma per ...
Continua a leggere...

GHIACCI ARTICI, restrizione sempre più rapida

Articolo del 9/04/2014
GHIACCI ARTICI, restrizione sempre più rapidaE' ancora allarmante la situazione dei ghiacci artici: durante il mese di marzo appena passato la banchisa è scesa al quinto livello più basso degli ultimi 36 anni. Secondo i ricercatori del National Snow and Ice Data Center questo risultato evidenza chiaramente la tendenza ad uno scioglimento del ghiaccio marino artico molto più rapido di quello che si poteva ragionevolmente prevedere.Attraverso misurazioni satellitari si apprende come l'estensione della superficie marina ghiacciata sia stata pari a 14,8 milioni di chilometri quadrati, una misura inferiore di 730 mila chilometri quadrati rispetto alla media del periodo 1981/2010, anche se ancora al di sopra di 330 ...
Continua a leggere...

Tempesta di raggi sulla terra

Articolo del 8/04/2014
Tempesta di raggi sulla terraLa NASA è riuscita a catturare un'eruzione solare di livello medio, verificatasi sul Sole circa una settimana fa.Il risultato è uno spettacolare video che mostra l'evento con due lunghezze d'onda di luce ultravioletta estrema, rese rispettivamente nei colori giallo e rosso nel filmato.Le eruzioni solari sono fondamentalmente delle raffiche di radiazioni che in ogni caso non possono superare l'atmosfera terrestre e dunque non possono creare in nessun modo danni alle persone. Al massimo, in condizioni particolarmente intense, possono provocare disturbi nello strato dell'atmosfera nel quale viaggiano i GPS e le telecomunicazioni: ciò può provocare alcune ...
Continua a leggere...

La pioggia: come e perché si forma?

Articolo del 13/03/2014
La pioggia: come e perché si forma?Se pensiamo alla pioggia noi tutti abbiamo bene in mente di cosa stiamo parlando e riusciamo ad immaginarla senza alcun problema. Ma tale fenomeno cosa rappresenta in realtà? E da cosa è causato? Si tratta della principale precipitazione atmosferica allo stato liquido e si forma quando delle gocce d'acqua separate cadono al suolo dalle nuvole: tali gocce possono essere di svariate dimensioni, tuttavia in genere oscillano tra gli 0,5 millimetri della pioviggine ai 6 millimetri dei goccioloni più grandi. Una nube è formata da miliardi di goccioline d'acqua ciascuna delle quali, a sua volta, è formata da 500 milioni di molecole d'acqua. Ciò è il risultato dell'evaporazione di oceani, mari ...
Continua a leggere...

Acqua + cristalli di zinco + suono = idrogeno combustibile pulito!

Articolo del 24/03/2010
Acqua + cristalli di zinco + suono = idrogeno combustibile pulito!Acqua + cristalli di zinco + suono = idrogeno combustibile pulito! Ogni goccia d'acqua contiene la più verde delle energie combustibili, cioè l'idrogeno, che tuttavia non è sempre facilmente estraibile. Una nuova interessante ricerca ha identificato un "materiale" con caratteristiche da fantascienza. Questo materiale possiede la capacità di produrre energia combustibile grazie all'inquinamento sonoro raccolto nelle stesse strade ove circolano i mezzi. Sono parole molto difficili da credere, ma ora vi spiegheremo meglio il tutto. Un gruppo di ricercatori dell'Università del Winsconsin-Madison hanno osservato che immergendo dei cristalli di ossido di zinco nell'acqua, questi assorbo ...
Continua a leggere...

Superpotenza solare: l'Europa alimentata dall'energia solare del deserto ...

Articolo del 10/11/2009
Superpotenza solare: l'Europa alimentata dall'energia solare del deserto africanoSuperpotenza solare: l'Europa alimentata dall'energia solare del deserto africano Ogni due settimane il sole riversa sulla superficie del nostro pianeta, più energia di quanto tutta l'umanità ne possa consumare in un anno intero. Si tratta di una centrale elettrica inesauribile che è rimasta in gran parte inutilizzata per sopperire ai bisogni energetici dell'uomo. Questa tendenza potrebbe ben presto mutare, anche perché lo chiede l'ambiente per l'imminente bisogno di uno sviluppo sostenibile. Un consorzio di aziende tedesche possiede già un ambizioso progetto per la costruzione del più grande progetto solare mai concepito prima all'interno del deserto del Sahara. Una volta completato, questo racco ...
Continua a leggere...

Le nubi "particolari" e "insolite"

Articolo del 5/10/2009
Le nubi Le nubi "particolari" e "insolite" Esiste un caleidoscopio di possibili forme, colori e schemi di distribuzione delle nuvole, la maggior parte delle quali diventano familiari con l'osservazione quotidiana. Tuttavia alcuni tipi particolari sono rari, o perché generati da condizioni atmosferiche inusuali o perché si formano in aree remote. Queste formazioni nuvolose insolite sono affascinanti, ma anche i temporali o alcuni tipi di nubi di alto livello possono produrre effetti visivi stupefacenti, in particolare quando il sole ha una certa angolazione. Anche le nubi sopra le zone montuose possono avere forme particolari a causa degli effetti di turbolenza dei venti che soffiano sui terreni scoscesi. A volte queste ...
Continua a leggere...

Un nuovo metodo per rendere dolce l'acqua marina

Articolo del 8/09/2009
Un nuovo metodo per rendere dolce l'acqua marinaUn nuovo metodo per rendere dolce l'acqua marina Non capita spesso di sentire che i batteri possano rendere potabile dell'acqua che prima non lo è. Eppure oggi si può affermare anche questo! Il tutto nasce da uno studio sulla possibilità di rendere potabile l'acqua salata attraverso una cella di "desalinizzazione microbica". Il sistema che lavora sul cosiddetto principio del proof-off, rimuove il 90% del sale da una qualsiasi soluzione d'acqua salina. "Abbiamo voluto dimostrare che questo era possibile", dice Bruce Logan, un ingegnere elettronico presso la Pennsylvania State University nello University Park. Il suo staff ha contribuito in ampia misura a rendere una realtà il prototip ...
Continua a leggere...

Le nubi verticali

Articolo del 5/08/2009
Le nubi verticaliLe nubi verticali Molte formazioni nuvolose di medio e alto livello hanno una grande estensione orizzontale ma sono poco sviliuppate in verticale, sono cioè poco "alte" o spesse. Ma esistono altri tipi di nubi, in genere formatesi per convezione, che raggiungono un notevole sviluppo verticale; alcune si estendono addirittura dal piano inferiore alla parte superiore della troposfera, il limite superiore della maggior parte delle nubi. Queste nubi gigantesche sono chiamate cumulonembi o nubi da temporale, e possono raggiungere altezze pari a quasi il doppio di quelle del monte Everest, quasi 18.000 m. Quando completamente formate, queste nubi sono coronate da un'immensa massa nuvolosa a forma di incudine. Anche nubi ...
Continua a leggere...