Meteorologia e Scienza

Vota!
Meteorologia e Scienza Voto medio: 4/5
Voti totali: 1
Lascia il tuo voto:

Meteo ITALIA ~ AO e NAO, i due indici DESCRITTIVI per il PERIODO invernale

Articolo del 24/09/2016 ore 23:50
Circolazione con index  AO positivo e index  AO negativoGli indici AO e NAO sono due indici teleconnettivi relativamente importanti ai fini della predicibilità delle sorti di un inverno. Diciamo relativamente importanti, perchè la loro validità è più che altro descrittiva, ha efficacia con l’approssimarsi alla stagione invernale e descrivono, in sintesi, un possibile andamento a medio termine di alcune circolazioni bariche caratterizzanti l’inverno. LA LORO FUNZIONE - Sono indici descrittivi, rispettivamente, dello stato di salute del Vortice Polare e della variazione di pressione tra il comparto settentrionale atlantico e quello centrale. ARTIC OSCILLATION - L’AO, ossia l’Artic Oscillation esprime, in indici nume ...
Continua a leggere...

ENERGIA: la CASA SMART in quattro MOSSE

Articolo del 23/09/2016 ore 15:51
Casa smart: nuova frontiera dell'energia La tecnologia viaggia sempre a mille con nuove ed entusiasmanti novità. Qui vengono presentate quattro fasi per rendere smart la propria abitazione. Secondo un’indagine Doxa, il nostro Paese è al secondo posto in Europa per l’utilizzo della domotica tra le mura domestiche. Il 23% degli intervistati ha già nella propria abitazione apparecchi o impianti predisposti per essere comandati e controllati da remoto. Il 79 % dei consumatori italiani (secondo un'indagine del Politecnico di Milano) è intenzionato ad acquistare prodotti per rendere la propria casa più tecnologica. Una casa intelligente annovera elettrodomestici, impianti di condizionamento e sistemi anti in ...
Continua a leggere...

SCIENZA: la STELLA nata DUE VOLTE [VIDEO]

Articolo del 23/09/2016 ore 15:10
La stella al centro della Nebulosa Razza Evento sensazionale nell'affascinante mondo dell'astronomia. Recentemente, il telescopio spaziale Hubble ha osservato la 'rinascita' di una stella e precisamente di SAO 244567, posta a 2.700 anni luce dalla Terra, nel centro della Nebulosa Razza. Gli studi (compiuti tra il 1971 e il 2002) hanno dimostrato che la sua temperatura superficiale è salita di circa 40.000 gradi per poi raffreddarsi progressivamente. Il comportamento di questa stella deve essere ancora compreso nella sua totalità, ma questa ricerca sembra aprire nuove frontiere. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma ...
Continua a leggere...

EQUINOZIO d'AUTUNNO 2016: ecco di COSA si TRATTA

Articolo del 22/09/2016 ore 0:52
Equinozio d'AUTUNNO 2016L'equinozio (dal latino æquinoctium, ovvero «notte uguale» in riferimento alla durata del periodo notturno uguale a quello diurno) è quel momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest'ultimo si trova allo zenit dell'equatore. Esso avviene due volte durante l'anno solare e, in tale momento, il periodo diurno (ovvero quello di esposizione alla luce del Sole) e quello notturno sono uguali, giungendo i raggi solari perpendicolarmente all'asse di rotazione della Terra. SIGNIFICATO ASTRONOMICO E ALLEGORIA - Percorrendo la fascia zodiacale, il sole attraversa ogni anno i quattro punti cardinali chiamati equinozi e solstizi. Questi quattro punti, solstizi e ...
Continua a leggere...

ASTRONOMIA: tra mito e costellazioni, ecco PERSEO!

Articolo del 20/09/2016 ore 14:37
La splendida costellazione di PerseoInteressante costellazione del nostro cielo, che si pone poco sotto Cassiopea. Questa costellazione è famosa in quanto è il radiante del famoso sciame meteorico di Agosto, ossia le "Perseidi" o "Lacrima di san Lorenzo". DOVE TROVARLA - Come detto la costellazione del Perseo si trova proprio sotto quella di Cassiopea, quindi è visibile per buona parte dell'anno, in quanto è una costellazione molto settentrionale. MITOLOGIA - Perseo rappresenta l'eroe che, con l'aiuto di Ermes e Atena riuscì ad uccidere Medusa, la cui testa venne data in dono al re di Serifo, Polidette. Di ritorno dall'impresa l'eroe salvò Andromeda (figlia di Cassiopea e Cefeo, ndr) da un mostro mari ...
Continua a leggere...

SCIENZA: ricostruiti in laboratorio i PRIMI MATTONI della VITA

Articolo del 19/09/2016 ore 19:32
Si tentano di ricostruire i cosiddetti  mattoni della vita Sono stati recentemente ricostruiti in laboratorio i primissimi mattoni della vita. Si tratta di proteine semplici, simili a quelle che nel brodo primordiale diedero origine alle prime cellule. Permangono ancora molte ipotesi sulle prime molecole che, circa 4 miliardi di anni fa, si unirono dando origine ai cosiddetti "mattoni della vita". Per arrivare a questo risultato, si è partiti da quattro sostanze: alanina, aspartato, glicina e valina: poi per unirle si è usato il solfuro di carbonio: una vera e propria simulazione, quindi. Si tratta però ancora del primo passo della ricerca, anche se il più significativo. Bisogna capire se queste proteine si possano replicare come l ...
Continua a leggere...

LUNA: il satellite della Terra influenza i GRANDI TERREMOTI [VIDEO ...

Articolo del 15/09/2016 ore 17:00
La Luna influenza i terremoti Secondo un'analisi statistica eseguita in Giappone, le forze di marea esercitate dalla Luna piena e dalla Luna nuova possono avere un'incidenza sullo scatenarsi dei grandi terremoti: si parla per la precisione del terremoto che nel 2004 colpì l'Indonesia causando un enorme tsunami e di quello che scosse il Giappone nel 2011. Esisterebbe quindi un effetto astronomico che condiziona la tettonica delle placche e i terremoti. Saremmo di fronte quindi, ad un'alterazione della gravità terrestre dovuta alla presenza della Luna. L'effetto della marea, che causa la variazione del livello del mare, si manifesta anche sulla terra solida. Il suolo si innalza e si abbassa di 30-40 centimetri due volte al giorno. Se questo s ...
Continua a leggere...

ASTRONOMIA: tra mito e costellazioni, ecco IL CIGNO

Articolo del 13/09/2016 ore 14:33
L costellazione del Cigno, l'animale vola verso SudEccoci tornati all'appuntamento con la conoscenza astronomica e le costellazioni più belle del nostro firmamento. Oggi scopriamo il Cigno, con le sue stelle principali e la mitologia legata ad esso. COME INDIVIDUARLO - In estate e autunno questa costellazione è facilmente individuabile in quanto si trova proprio sopra la nostra testa (quasi allo zenit, ndr). Le sue stelle principali formano una "croce" per cui il "Cigno" è chiamato anche "Croce del Nord", in contrapposizione alla "Croce del Sud" visibile nell'emisfero australe. STELLE PRINCIPALI - Sono due le stelle più famose, la principale è "Deneb" e rappresenta la coda del Cigno, mentre la ...
Continua a leggere...

SPAZIO: su MARTE tanta ACQUA quanto i DESERTI della TERRA [VIDEO ESCLUSIVO ...

Articolo del 1/09/2016 ore 12:17
Marte sempre pieno di sorpreseMarte è sempre oggetto di studio: l'ambizione è quella che l'uomo un domani non troppo lontano, possa arrivarci. Recentemente si è studiata la presenza di acqua allo stato liquido sulla sua superficie come parametro fondamentale per la comprensione del suo ciclo idrologico e per esplorare quali sono le sue potenzialità di ospitare vita. Una delle più importanti scoperte è quella di striature a bassa luminosità rispetto al terreno circostante che appaiono su alcuni pendii del Pianeta e che crescono in direzione discendente durante le stagioni calde, quando le temperature raggiungono circa 250-300 Kelvin (-23 gradi), per poi svanire in inverno. Queste strutture annoverano u ...
Continua a leggere...

TERREMOTI: sono generati dall'attività solare?

Articolo del 30/08/2016 ore 14:16
Schema di origine di un terremoto Quando si esaminano fenomeni che si manifestano sulla Terra, per comprenderne la loro storia e la loro evoluzione è prassi abbastanza comune rivolgere l’attenzione su altri settori della scienza dove spesso possibile trovare risposte a determinati interrogativi. Il nostro Globo (e di conseguenza anche l’ atmosfera che la avvolge), subisce certamente alcune influenze di origine extraplanetaria. Non è casuale che le maree abbiano trovato la propria giustificazione da fattori esterni di origine cosmica (attrazione lunare sulle acque ). Le stesse aurore boreali e australi si concretizzano per l’ effetto prodotto dal vento solare. Bisogna capire se i terremoti che sconvolgono il nostro pian ...
Continua a leggere...