Meteorologia e Scienza

Vota!
Meteorologia e Scienza Voto medio: 5/5
Voti totali: 1
Lascia il tuo voto:

DIDATTICA | TEMPERATURA, i fattori che la influenzano

Articolo del 21/07/2017 ore 8:20
Temperatura, i fattori che la influenzanoCon questo articolo vogliamo parlarvi della temperatura e dei principali fattori che la influenzano; cercheremo di farlo per sommi capi, in modo da offrire una spiegazione semplice ma al tempo stesso esaustiva. TEMPERATURA, CHE COS'E' - La temperatura è una grandezza fisica che indica lo stato termico di un corpo o di un sistema; esistono, tuttavia, alcuni fattori che possono in qualche modo influenzarla. I FATTORI CHE INFLUENZANO LA TEMPERATURA - I principali sono, la latitudine, l'altitudine, la vicinanza dal mare, la presenza di venti e correnti marine, l'orografia e la vegetazione. La latitudine: diversi luoghi nel mondo ricevono quantità differenti di raggi solari, per effetto de ...
Continua a leggere...

SCIENZA: stampato in 3D un cuore temporaneo

Articolo del 20/07/2017 ore 10:21
Progressi della scienza applicati alla medicinaUn gruppo di ricercatori inglesi ha messo a punto un particolare tipo di cuore, temporaneo, creato grazie a una stampante 3D. GRANDE UTILITA' - L'organo, in silicone, potrebbe rivoluzionare il mondo della medicina, tuttavia siamo ancora lontani dall'avere a disposizione un organo artificiale funzionante e a basso costo. Si tratterebbe di un grande passo in avanti, in quanto permetterebbe di non utilizzare più le ingombranti e dispendiose pompe extracorporee, attualmente utilizzate per i pazienti in attesa di trapianto. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! <a href= ...
Continua a leggere...

DIDATTICA | alta pressione africana e delle Azzorre, quali le differenze?

Articolo del 18/07/2017 ore 10:06
Anticiclone africano o delle Azzorre, differenzeI due protagonisti assoluti della nostra estate sono i due anticicloni, quello delle Azzorre e quello nordafricano. Nelle stagioni intermedie, in autunno e in primavera, le due figure anticiclone risultano più dinamiche, con influenza variabile. ALTA DELLE AZZORRE - L'alta delle Azzorre è una figura che si sviluppa essenzialmente in Oceano Atlantico. Un'alta pressione, quindi, che sovrasta le acque marine oceaniche. Rispetto alla terraferma, più incline al surriscaldamento per l'azione del sole, le acque oceaniche sono più fresche. CLIMA MITE - Viene da sé che la circolazione che caratterizza l'anticiclone delle Azzorre è fondamentalmente mite, proveniente, appunto, da una ...
Continua a leggere...

DIDATTICA: i venti, ecco la TRAMONTANA

Articolo del 17/07/2017 ore 22:50
Il vento di Tramontana spira dai quadranti settentrionaliCon questo articolo andiamo a scoprire un vento particolare, che spira dai quadranti settentrionali, tutt'altro che caldo.La tramontana è un vento freddo, impetuoso che valica le Alpi e spazza l'Italia portando un calo repentino della temperatura.ORIGINE DEL NOME - Ci sono varie origini o etimologie, noi riteniamo che provenga dalla locuzione latina "trans montes", ossia al di là dei monti, riferito al fatto che spira dal Cuore delle Alpi, ovvero dal Nord storicamente conosciuto dai romani.La tramontana può avvenire con un cielo sereno oppure nuvoloso, quando è accompagnata da un sistema perturbato, foriera di precipitazioni. Quest'ultimo caso viene chiamato "t ...
Continua a leggere...

INTERNET DELLE COSE: ecco i sensori a zero consumi

Articolo del 15/07/2017 ore 11:17
Internet delle cose, nuove scoperteAlcuni ricercatori americani hanno messo a punto un nuovo tipo di sensori della temperatura, capaci delle stesse prestazioni di quelli attualmente presenti sul mercato, ma in grado di funzionare per anni con quasi zero energia, consumando una quantità 10 miliardi di volte inferiore ad un watt. INNOVAZIONE - I sensori potrebbero portare a una nuova classe di dispositivi alimentati solo grazie a piccolissime fonti di energia, come quella prodotta dal corpo o dall'ambiente. Si tratta di un progetto davvero ambizioso, che necessita di ulteriori sperimentazioni. Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS ...
Continua a leggere...

DRONI: presto in arrivo quelli multiuso, con ali e ruote

Articolo del 13/07/2017 ore 10:19
Drone, importanti novità in arrivoNel campo della tecnologia i droni stanno diventando prodotti sempre più interessanti.Per poche centinaia di euro chiunque (a patto di rispettare le norme vigenti in Italia) può acquistare e far volare un drone. DRONI MULTIUSO, COME FUNZIONANO? - E' notizia recente dello sviluppo di particolari dispositivi dotati di ali ma anche di ruote, in grado di volare e camminare senza il rischio di collisioni a mezz'aria. INNOVAZIONE - Il progetto è stato messo a punto dai ricercatori del Mit e potrebbe aprire la strada alla realizzazione di future automobili in grado sia di volare che di spostarsi su ruote. Gli utilizzi potrebbero essere molteplici: rilevare danni, cercare le v ...
Continua a leggere...

TEMPORALI ~ cosa sono e come si formano?

Articolo del 11/07/2017 ore 10:37
Temporali di calore, ecco dove si formano e perchéNel periodo estivo sentiamo spesso parlare di temporali di calore; molte volte improvvisi e di difficile previsione, tendono a verificarsi maggiormente durante la stagione primaverile e quella estiva, su limitate porzioni di territorio generalmente lontane dal mare. COME E PERCHE' SI FORMANO - Questi improvvisi temporali si sviluppano prevalentemente nelle zone interne, lontane dal mare, anche durante periodi dominati dall'alta pressione (come nel periodo estivo e durante la primavera, ndr). GENESI DI UN TEMPORALE - La colonna d'aria compresa tra il livello del mare e 1000 metri circa d'altezza, si scalda sempre più a seguito del forte riscaldamento del suolo, che si trasferisce appunto nell'atmosfera. ...
Continua a leggere...

SMARTPHONE: messo a punto il primo modello senza batteria

Articolo del 8/07/2017 ore 14:35
Nuove, importanti, tecnologie per i nostri smartphoneI nuovi smartphone, iper tecnologici, hanno un difetto che li accomuna: più li utilizziamo e più dobbiamo ricaricare la batteria. I grandi produttori stanno cercando di mettere a punto batterie sempre più capienti ma al tempo stesso sottili, per non compromettere il design dei futuri dispositivi. LO SMARTPHONE SENZA BATTERIA - Un gruppo di ricercatori dell'Università di Washington hanno messo a punto uno smartphone davvero stupefacente: ripensando completamente le linee e il design del dispositivo, hanno creato un dispositivo che è in grado di assorbire l'energia dall'ambiente circostante. Lo smartphone funziona con pochissima energia, giusto qualche milionesimo di watt cattu ...
Continua a leggere...

SICCITA': piante più resistenti con l'ACETO

Articolo del 6/07/2017 ore 10:27
L'aceto, un'arma inusuale per sconfiggere la siccitàL'aceto, oltre ad insaporire le insalate, potrebbe avere un ruolo chiave per combattere la siccità, che sta diventando una triste realtà anche nel nostro paese. ACETO CONTRO LA SICCITA' - Un gruppo di ricercatori giapponesi del Riken Institute, guidati da jong-Myong Kim, il cui studio è pubblicato sulla rivista Nature Plants, hanno scoperto che le piante sono infatti diventate più tolleranti alla mancanza d'acqua crescendo nell'aceto. L'ESPERIMENTO - Tutto questo è stato reso possibile grazie alla scoperta di una specie di Arabidopsis (pianta usata come organismo modello per le scienze vegetali) con una mutazione in un enzima, l'Hda6. Dopo numerosi ...
Continua a leggere...

DIDATTICA: i venti, ecco il MAESTRALE

Articolo del 3/07/2017 ore 22:50
Il maestrale causa spesso forti mareggiateCon questo articolo vogliamo illustrare a tutti voi, affezionati lettori di iLMeteo.it, il Maestrale, il principe dei venti.ORIGINE DEL NOME - Ci sono due possibili etimologie del nome, a seconda se si considera la rosa dei venti collocata al centro del Mediterraneo, come facevano i romani, oppure nell'isola di Zante, in Grecia, come facevano appunti i greci. In entrambi i casi il vento punta alla città principale, Roma, magistra mundi, o Venezia, la maestra.CARATTERISTICHE - E' il vento più forte che può soffiare nel Mediterraneo con raffiche che superano anche i 120 km/h. Anche la Bora può avere questa intensità, ma non frequentemente come il M ...
Continua a leggere...